L’udito dell’Assessore

orecchieEsame superato. L’Assessore Marco Galli ha un ottimo udito. Ci sente bene. Ascolta. Prende appunti direttamente e per sicurezza prende appunti anche la brava funzionaria che lo accompagna. Non è una novità peraltro, i suoi ascolti sono proverbiali, non si rifiuta neppure a Forza Nuova. Questa volta la frequentazione era più raccomandabile, normali residenti del quartiere di Monte Olimpino, in un incontro pubblico organizzato dall’Assemblea di zona Como Nord mercoledì 21 novembre.

Son tempi grami, oltre la dogana di Ponte Chiasso: a Bruxelles ci bocciano.

Son tempi grami, a sud di Villa Olmo: Pettignano si trasforma come Fregoli, Forza Italia appoggia ma esce, gli amici di Como colonizzano strade che manco Netanyahu in Palestina.

incontro galliSembrava un’isola di pace, in una sera piovosa, l’angusto ufficio decentrato di Monte Olimpino dove l’Assessore si è incontrato con una quarantina di residenti, invitati dall’Assemblea di zona, con il coordinatore Eddie Marconi che ha gestito con abilità la sequenza degli interventi.

Tutto bene? Se siete di bocca buona senz’altro. Se vi aspettavate che si uscisse dalla riunione con un problema in meno rispetto a prima, per niente. Quattro minuti di video sono sufficienti per farsi un’idea dell’impostazione.

Gli interventi, molto garbati, non sono mancati. Per riassumerli, viene utile cliccare qui, sull’elenco del maggio 2016, stilato dopo un’altra operazione ascolto: nulla è cambiato, salvo il parco giochi realizzato dall’operatore privato a fianco dell’ipermercato (però, come qualcuno ha fatto acutamente notare, il parco è bello, ma l’inquinamento dell’aria e la sicurezza su uno dei nodi stradali più trafficati della città non agevolano l’uso della struttura….)

Si potrebbero aggiungere i progetti proposti durante gli incontri di ascolto di Come Voglio Como e votati dai cittadini, che sono stati dimenticati.

Nel frattempo l’elenco cresce: la palestra della scuola Massina è ancora inagibile, l’ex lavatoio con sala civica è ancora chiuso e abbandonato in stato di devastazione (e il quartiere non ha una sala civica degna di questo nome). Si ipotizza la riduzione del già carente servizio di U.r.p. decentrato, con la chiusura completa a Monte Olimpino e solo tre giorni di apertura a Sagnino. Si pensa di realizzare – a lungo termine – un liceo sportivo privato a Sagnino e per fargli posto si è già provveduto a chiudere il centro giovani La Pineta, salvo poi allargare le braccia sconsolati per la presenza di fastidiosi ragazzotti sfaccendati nelle piazze del quartiere.

Ovviamente, sia sul fronte raccolta rifiuti sia sul fronte manutenzione stradale, le segnalazioni di cose che non vanno sono fioccate copiose, sconfinando com’era prevedibile anche su Ponte Chiasso e Sagnino. Nessuno però a chiesto conto del mancato avvio dei lavori sul tratto di via Bellinzona che attraversa il quartiere, a conferma che si tratta di un intervento che non gode di particolare favore, quanto meno tra i commercianti.

Che dire a commento? Come si accennava all’inizio, i tempi sono grami, ma che lo siano al punto di doversi accontentare dell’ennesima chiacchierata senza esito è davvero troppo. Soprattutto, si registra una pervicace insistenza nel considerare il cittadino come suddito, al quale si concede al massimo l’ascolto. Molti problemi sollevati sarebbero risolvibili, o almeno attenuabili, se si desse più spazio alla gestione condivisa degli spazi pubblici , come avviene ormai in tutte le principali città. Però su questo la Giunta Landriscina è completamente assente da quando è in carica, e da qualche giorno manca persino l’assessore delegato alla partita. Complimenti. [Massimo Patrignani – Ecoinfomazioni]

One thought on “L’udito dell’Assessore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...