Perché “periferie”?

Il futuro del mondo si gioca nelle periferie. Nelle periferie territoriali, dove sono ben visibili i danni ambientali prodotti dai cambiamenti climatici e dalle politiche liberiste. Nelle periferie sociali, segnate da una precarietà multietnica e intergenerazionale.

Il futuro del mondo si gioca nelle città, nelle comunità locali. Aperte, inclusive, solidali, attente alla cura di ciò che è di tutti: il Nostro quartiere, la Nostra scuola, il Nostro verde, la Nostra apertura alle diversità.

Il futuro della nostra città si costruisce nelle sue periferie, con le persone che le abitano. 

Le periferie non amano i muri, i confini, le barriere. La città murata di Como ha le porte aperte? Esiste una città fuori dalle mura? Sì, esiste, anche se compare raramente nelle decisioni dei palazzi di governo e nelle cronache mainstream,  e quindi ha bisogno di prendere parola, di narrarsi, quartiere per quartiere, scuola per scuola, associazione per associazione. Ha bisogno di mettere in relazione le esperienze, le storie, le persone. Non per fare “marketing”, non per fare “lobby”. Per fare coesione sociale, per dare valore al tempo liberato dal lavoro, per prendersi cura del luogo in cui viviamo. 

Camminare insieme, camminare domandando, venirsi incontro. Buon viaggio! 

Annunci

Erba / Convegno a Lariofiere sul partenariato pubblico-privato

convegno BCC001Venerdì 20 settembre Lariofiere ha ospitato un convegno organizzato da BCC Brianza e Laghi, Anci Lombardia e Iccrea – BancaImpresa, sulle possibili collaborazioni tra pubblico e privato nella realizzazione di opere pubbliche. Argomento molto attuale, anche alla luce di un’evoluzione normativa che dovrebbe (ma il condizionale è d’obbligo….) facilitare il ricorso alle diverse forme di partenariato. Continua a leggere “Erba / Convegno a Lariofiere sul partenariato pubblico-privato”

Mario Agostinelli presenta l’Associazione Laudato si – video

agostinelliMario Agostinelli ha partecipato alla 16.a edizione della fiera delle economie solidali L’isola che c’è. Domenica 15 settembre, alla casa dei popoli di Arci, ha presentato l’Associazione Laudato si che, prendendo spunto dall’enciclica di Papa Francesco, unisce personalità credenti e non credenti nella promozione di una grande alleanza per il clima la terra e la giustizia sociale. Continua a leggere “Mario Agostinelli presenta l’Associazione Laudato si – video”

Buone pratiche per vivere e far vivere il territorio

dibattitoIl convegno del sabato pomeriggio 14 settembre all’Isola che c’è, è stato dedicato alla buone pratiche  del territorio, con un bel dibattito a più voci, dal ricercatore agli amministratori locali, fino ai protagonisti di azioni molecolari ispirate alla qualità ambientale e sociale. Voci diverse, opportunità, problemi, voglia di promuovere il protagonismo delle comunità e delle persone.

Presto on line sul canale  di ecoinformazioni i video del convegno Continua a leggere “Buone pratiche per vivere e far vivere il territorio”

In Auser 1 posto di Servizio Civile a Como

servizio-civile-2Ragazze e ragazzi con età compresa tra 18 e 28 anni possono presentare domanda per essere chiamati a un anno di Servizio civile all’Auser  di Como. Riceveranno 439,50 euro mensili  a fronte di un impegno di 25 ore settimnali, per un anno di servizio nel progetto “Nessuno escluso”, incentrato sulle attività del Filo d’argento e presentato in collaborazione con Medici Volontari Italiani e Aned onlus .  

Info: Auser Volontariato Como 031 – 275038;

mail: info.como@auser.lombardia.it.

La domanda deve essere fatta on line entro le 14 di giovedì 10 ottobre 2019 Fai domanda. Continua a leggere “In Auser 1 posto di Servizio Civile a Como”

Agosto, tempo di stare insieme. E’ nata Miledù

edit miledùGiovedì 1 agosto, davanti al notaio Christian Nessi, è ufficialmente nata l’impresa sociale Miledù, una cooperativa che agirà  in continuità ideale e pratica con i progetti di coesione sociale “Apicoltura solidale”, “Garzola Muri a secco” e “La Rebbio che Vorrei“. Continua a leggere “Agosto, tempo di stare insieme. E’ nata Miledù”

Paratie eterne: sentenze, gare, cannocchiali visivi

paratie001Sono state rese note le motivazioni della sentenza di primo grado  nel processo paratie. Trecento pagine. Stando ai primi commenti dei mass-media locali, trovano conferma  buona parte delle riflessioni che ecoinformazioni aveva proposto fin dallo scorso aprile, dedicando al tema un numero del proprio mensile cartaceo (clicca qui). Intanto, parte la nuova gara europea per la ripresa dei lavori. La “grande opera” inutile riprende beffardamente  la sua strada, lastricata di sprechi e di danni ambientali Continua a leggere “Paratie eterne: sentenze, gare, cannocchiali visivi”

Associazione Luca Coscioni

coscioni001

Anche in provincia di Como è attiva una cellula dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, impegnata ad informare correttamente ed esaustivamente sui diritti civili, la libertà personale e l’autodeterminazione, su argomenti estremamente delicati come il consenso informato, le dichiarazioni anticipate di trattamento, la pianificazione condivisa delle cure.  Continua a leggere “Associazione Luca Coscioni”

Goletta dei laghi: Lario balneabile, ma non basta – Video

goletta001La conferenza stampa di presentazione della tappa lariana della campagna Goletta dei laghi, organizzata dal circolo Angelo Vassallo di Legambiente Como sabato 6 luglio, ha fatto registrare grande interesse da parte dei mass-media locali e regionali. Segno che le tematiche ambientali tornano finalmente alla ribalta, anche grazie ai movimenti giovanili che si battono per il futuro del pianeta. La politica fa buon viso, ma ha poco da dire e molto da farsi perdonare. I video della conferenza.

 

Continua a leggere “Goletta dei laghi: Lario balneabile, ma non basta – Video”

La Consulta del nulla

buio-pestoOre 17 del 1 luglio a Palazzo Cernezzi: si insedia la Consulta dei Servizi sociali. Un’oretta di riunione del tutto priva di contenuti, una passerella fine a stessa, distante mille miglia dai problemi concreti e dai bisogni delle persone. nessun spazio per la discussione, nessuna indicazione sui programmi di lavoro, nessun spazio per i migranti e per la grave marginalità. Continua a leggere “La Consulta del nulla”